Tavola rotonda La bioetica, la procreazione assistita e l'ingegneria genetica.

Piergiorgio Donatelli*,  Master di Etica pratica e bioetica

 

Il professor Piergiorgio Donatelli ha scelto di considerare la procreazione assistita a partire dalla mappa delle idee che intervengono quando si pensa alla scelta di mettere al mondo un'altra esistenza. Ha così mostrato come intervengano anzitutto idee valorizzate da sempre nel pensiero morale, come l' idea di libertà o autonomia e l'idea di responsabilità, riferite in questo caso alla donna.
A queste idee si connettono poi dei concetti  non morali, che si sono trasformati in relazione alle concrete trasformazioni della società: il concetto di donna e il concetto di procreazione. La procreazione, collegata alla possibilità di scelta,  si colloca al centro della riflessione morale.
In relazione al contrasto tra chi insiste sul concetto di autonomia e chi insiste sull'intangibilità di questo processo di procreazione, vi sono società diverse, che vivono con diversi concetti di donna; e, collegate ai diversi concetti di donna,  si evidenziano le diverse concezioni dell'embrione e del suo statuto. (sis)

* Autore di:
- Wittgenstein e l'etica, 1998, Laterza
- La filosofia morale, 2001, Laterza
- Introduzione a Mill, Laterza, 2007