Prof. Alberto Oliverio, Master in etica pratica e bioetica
 

La bioetica e la neuroetica.

Etica e neuroscienze: la morale tra emozione e cognizione


1. Corteccia frontale e morale
La storia.
Le spiegazioni.

2. Etica massimalista e minimalista
Significato diverso da quello che John Rawls dà a questi termini nella filosofia politica.
Massimalismo aristotelico e kantiano: doveri morali anche nei nostri riguardi.
John Stuart Mill e un principio “in negativo”: evitare di nuocere agli altri.
R.Ogien e il principio di asimmetria morale: il bene o il male verso sé stessi e verso gli altri.

3. Il buono e il cattivo samaritano.
Dilemma personale e dilemma impersonale.
Aree cerebrali (Brodmann) coinvolte nei giudizi morali personali e impersonali.
La menzogna e l’emozione.
Il “cuore” e la testa.

4. Fenomeni di rispecchiamento.
I neuroni specchio.
Intenzione o comprensione?

5. Punizione e altruismo.
Neurobiologia della violazione di una norma.

6. Altruismo e cervello.
La neuroetica in termini più generali: una struttura, un comportamento?